martedì 28 febbraio 2012

Gioco erotico estremo, muore soffocato legato a una donna. Lei ora è indagata


TRENTO - La Procura di Trento ha iscritto nel registro degli indagati, con l'ipotesi di omicidio colposo, la donna di 47 anni che si trovava nell'appartamento del vicesindaco 37enne di Vignola Falesina, Massimiliano Eccher, trovato morto con un cappio al collo.


Si tratta di un atto dovuto degli inquirenti nei confronti della donna che così potrà essere presente con i suoi legali all'autopsia dell'uomo, prevista per domani, e ad un sopralluogo nell'abitazione di Trento sud teatro della tragedia.

Due momenti dell'inchiesta che dovranno chiarire alcuni importanti aspetti della vicenda. Secondo quanto emerso dalle prime indagini, la donna, trovata dai soccorritori legata con le mani dietro la schiena, non è riuscita a soccorrere il partner, coinvolto in un incidente nel corso di una pratica sessuale estrema.

Nessun commento:

Posta un commento